News



05/03/2018

Cerchiaia, lo sviluppo futuro sarà legato anche alla ripresa del cantiere sulla Cassia

Focus Cna sulle aree produttive oggi fa tappa nel comune di Siena

cerchiaia

Il focus di Cna Siena sulle zone produttive della provincia oggi fa tappa a Siena. L’area industriale di Cerchiaia ha avuto un ottimo sviluppo negli ultimi 20 anni. Nonostante la dura crisi i capannoni chiusi non sono molti e comunque tutta la zona mantiene ancora un buon dinamismo, specie se confrontata con altre del territorio provinciale, che hanno pagato un conto salatissimo per la congiuntura negativa. Negli ultimi anni tante piccole attività artigianali hanno trovato spazio, anche grazie al frazionamento di alcuni grandi strutture. Il problema principale rimane quello dei parcheggi per i visitatori ed i clienti delle attività, come in tutte le aree che hanno anche una vocazione commerciale, oltre che produttiva e artigianale. Nel complesso dunque la situazione è buona. Potrà essere migliorata sicuramente la condizione del manto stradale, che in alcune zone presenta delle buche.

Lo sviluppo dell’area di Cerchiaia è legato anche alla possibile crescita della sovrastante zona produttiva della Coroncina, per il momento non collegata se non con un piccolo sentiero a sterro utile soltanto al traffico pedonale. Certamente quando ci sarà la ripresa dei lavori sulla Cassia ed il sostanziale miglioramento della viabilità complessiva, tutta quest’area potrà avere un ulteriore crescita.

E’ infatti chiaro che i flussi dei mezzi in accesso ed in uscita siano condizionati dallo svincolo all’altezza della Coroncina, quindi dalla mole di mezzi che transita sulla vicina strada Massetana Romana. La presenza di un importante ufficio logistico delle poste, oltre ad un magazzino per la logistica comunale ed un impianto sportivo molto frequentato, hanno aumentato il flusso dei mezzi, rendendo opportuno iniziare a valutare la possibilità di modificare il punto di accesso alla zona. Come già ampiamente discusso e condiviso da aziende e istituzioni, in ogni caso sarà necessario rivedere tutta l’area, che potrà diventare strategica anche per lo sviluppo dell’economia cittadina, vista la vicinanza con l’area di Isola d’Arbia, la tangenziale e gli svincoli per Arezzo e Grosseto. E’ importante che siano stati fatti passi in avanti concreti per il così detto “Lotto Zero”, che avrà conseguenze positive anche per la zona produttiva più a sud del comune di Siena. Significativa è anche la presenza di numerosi lotti di terreni per i quali è già prevista la possibilità di uno sviluppo urbanistico. A questo proposito la Cna sottolinea ancora la presenza di numerosi vincoli burocratici che rallentano anche le pratiche di ammodernamento e ristrutturazione degli immobili presenti.