News



02/08/2019

Non aprite quell’e-posta! Attenzione alle false Pec con addebiti

Una probabile truffa viaggia via posta elettronica. In questi giorni numerose segnalazioni da parte di aziende sono pervenute agli uffici dell’Inps in merito alla ricezione di messaggi di posta elettronica certificata con contestazioni di addebiti relativi a mancati versamenti contributivi.

emailfalse

Apparentemente le richieste potrebbero sembrare riconducibili all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Evidentemente si tratta di una truffa con l’intento di “rubare” dati alle aziende o di introdurre virus nei sistemi informatici.

CNA raccomanda una particolare attenzione nell’aprire questo tipo di messaggi di posta elettronica.

L’INPS ha diffuso un comunicato nel quale sottolinea che l’Istituto è del tutto “estraneo a tali Pec e le segnalazioni pervenute sono state inviate alle autorità competenti”.

L’Inps inoltre ricorda a tutti i cittadini di non dare seguito a richieste ambigue che arrivino via email e che l’unico link per accedere alle informazioni, ai servizi e alle prestazioni dell’Istituto è: www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx.